Vuoi passare al contenuto? Vai ai contenuti
Convatec Group Contact Us Brasil Brasil United States (English) United States (English) Estados Unidos (Español) Estados Unidos (Español) Argentina Argentina Canada (English) Canada (English) Canada (Français) Canada (Français) Chile Chile Colombia Colombia Ecuador Ecuador México México Perú Perú Belize Belize Guyana Guyana Jamaica Jamaica Venezuela Venezuela Costa Rica Costa Rica Curaçao Curaçao República Dominicana República Dominicana Guatemala Guatemala Honduras Honduras Nicaragua Nicaragua Panamá Panamá Puerto Rico Puerto Rico Suriname Suriname El Salvador El Salvador United Kingdom United Kingdom France France Deutschland Deutschland Italia Italia Україна Україна België België Česko Česko Danmark Danmark España España Ireland Ireland Nederland Nederland Norge Norge Österreich Österreich Polska Polska Schweiz (Deutsch) Schweiz (Deutsch) Slovensko Slovensko Suisse (Français) Suisse (Français) Suomi Suomi Sverige Sverige Türkiye Türkiye Ελλάδα Ελλάδα Россия Россия Bosna i Hercegovina Bosna i Hercegovina България България Eesti Eesti Hrvatska Hrvatska Magyarország Magyarország Ísland Ísland Lietuva Lietuva Latvija Latvija Северна Македонија Северна Македонија Malta Malta România România Srbija Srbija Slovenija Slovenija الإمارات العربية المتحدة الإمارات العربية المتحدة البحرين البحرين مصر مصر ישראל ישראל ایران ایران الأردن الأردن عُمان عُمان قطر قطر پاکستان پاکستان لبنان لبنان الكويت الكويت المملكة العربية السعودية المملكة العربية السعودية Suid-Afrika Suid-Afrika العراق العراق New Zealand New Zealand 日本 日本 Australia Australia India India Malaysia Malaysia Singapore Singapore 대한민국 대한민국 中国大陆 中国大陆 中国台湾 中国台湾 ไทย ไทย Indonesia Indonesia Việt Nam Việt Nam Philippines Philippines Hong Kong SAR China (English) Hong Kong SAR China (English) 中国香港特别行政区 (中文(简体,中国香港特别行政区)) 中国香港特别行政区 (中文(简体,中国香港特别行政区))
False /oidc-signin/it-it/ Convatec Group Contact Us Brasil Brasil United States (English) United States (English) Estados Unidos (Español) Estados Unidos (Español) Argentina Argentina Canada (English) Canada (English) Canada (Français) Canada (Français) Chile Chile Colombia Colombia Ecuador Ecuador México México Perú Perú Belize Belize Guyana Guyana Jamaica Jamaica Venezuela Venezuela Costa Rica Costa Rica Curaçao Curaçao República Dominicana República Dominicana Guatemala Guatemala Honduras Honduras Nicaragua Nicaragua Panamá Panamá Puerto Rico Puerto Rico Suriname Suriname El Salvador El Salvador United Kingdom United Kingdom France France Deutschland Deutschland Italia Italia Україна Україна België België Česko Česko Danmark Danmark España España Ireland Ireland Nederland Nederland Norge Norge Österreich Österreich Polska Polska Schweiz (Deutsch) Schweiz (Deutsch) Slovensko Slovensko Suisse (Français) Suisse (Français) Suomi Suomi Sverige Sverige Türkiye Türkiye Ελλάδα Ελλάδα Россия Россия Bosna i Hercegovina Bosna i Hercegovina България България Eesti Eesti Hrvatska Hrvatska Magyarország Magyarország Ísland Ísland Lietuva Lietuva Latvija Latvija Северна Македонија Северна Македонија Malta Malta România România Srbija Srbija Slovenija Slovenija الإمارات العربية المتحدة الإمارات العربية المتحدة البحرين البحرين مصر مصر ישראל ישראל ایران ایران الأردن الأردن عُمان عُمان قطر قطر پاکستان پاکستان لبنان لبنان الكويت الكويت المملكة العربية السعودية المملكة العربية السعودية Suid-Afrika Suid-Afrika العراق العراق New Zealand New Zealand 日本 日本 Australia Australia India India Malaysia Malaysia Singapore Singapore 대한민국 대한민국 中国大陆 中国大陆 中国台湾 中国台湾 ไทย ไทย Indonesia Indonesia Việt Nam Việt Nam Philippines Philippines Hong Kong SAR China (English) Hong Kong SAR China (English) 中国香港特别行政区 (中文(简体,中国香港特别行政区)) 中国香港特别行政区 (中文(简体,中国香港特别行政区))

Stomia e agevolazioni legge 104

14/11/2022
un paio di anelli d'oro su un libro ;

giugno 23, 2021

Cari Amici, la Legge n.104 del 1992 è un riferimento importante perché è in essa che viene descritta e quindi resa esattamente identificabile, la condizione di diversa abilità, più sbrigativamente definita di “handicap”; vale a dire, come recita l’art.3 comma I: "È persona handicappata colui che presenta una minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva, che causa difficoltà di apprendimento, di relazione o di integrazione lavorativa e tale da determinare un processo di svantaggio sociale o di emarginazione".

Ora, però, va ricordato che tale norma è spesso invocata anche per ottenere gli indispensabili permessi lavorativi - riservati ai lavoratori dipendenti - necessari a sé stessi ovvero per accudire i propri cari o per ottenere l’avvicinamento al posto di lavoro. È qui che deve farsi un essenziale distinguo e cioè: a tali benefici accedono solo coloro, o gli stretti congiunti di coloro che ottengono il riconoscimento di cui all’art.3, comma III, che indica quale requisito essenziale per la rivendicazione di tali diritti l’accertamento della connotazione di gravità, che sussiste "Qualora la minorazione, singola o plurima, abbia ridotto l'autonomia personale, correlata all'età, in modo da rendere necessario un intervento assistenziale permanente, continuativo e globale nella sfera individuale o in quella di relazione, la situazione assume connotazione di gravità".

Dove sia accertato tale presupposto, oltre al lavoratore, possono accedere ai benefici: i genitori (anche adottivi od affidatari) del disabile, il coniuge, la parte dell’unione civile, il convivente di fatto, i parenti e gli affini entro il II° grado, ma anche del III° grado, qualora i genitori o il coniuge o la parte dell’unione civile o il convivente di fatto (v. legge n.76/2016, art. 1, commi 36 e 37,) della persona con disabilità grave abbiano compiuto i 65 anni di età, oppure siano anche essi affetti da patologie invalidanti o siano deceduti o mancanti (L. n. 183/2010). Possono essere assimilate alla situazione di “mancante” quelle di divorzio, separazione o abbandono, purché debitamente certificate dall’Autorità Pubblica.

In particolare, seppur per sommario riepilogo, al lavoratore è consentito scegliere tra una o due ore di riposo giornaliero (a seconda dell’orario lavorativo, più o meno lungo di 6 ore), ovvero optare per tre giorni permesso, frazionabili. I genitori dei bambini di età inferiore ai 3 anni possono scegliere tra i permessi di tre giorni, frazionabili o prolungare il congedo parentale, percependo un’indennità pari al 30% della retribuzione, peraltro con distinzioni ulteriori per adottivi ed affidatari. Il beneficio in argomento decade nel caso di ricovero a tempo pieno presso una struttura pubblica o privata, a meno che il paziente versi in stato terminale, ovvero necessiti di certificata assistenza in loco, o di doversi recare all’esterno della struttura di ricovero per le necessarie terapie.

U4228575: banner-sito-1000x280-legalita.jpg

È opportuno ricordare che nel caso il dipendente che fruisca dei permessi debba percorrere più di 150 Km per recarsi ad assistere il disabile grave, tale circostanza dovrà essere espressamente attestata da idonea documentazione del raggiungimento del luogo di residenza dell’assistito. È anche utile tenere presente che i disabili gravi, che hanno subito amputazioni o con grande difficoltà nella deambulazione, possono essere esentati dal pagamento del “bollo auto”; parimenti, per l’acquisto di un’autovettura, è possibile accedere alla riduzione dell’iva al 4% e alla detrazione del 19% sul relativo prezzo. È stato oggetto di specifica nota interpretativa del Dipartimento della Funzione Pubblica (n.44274/2012) il caso di un dipendente che ha richiesto permessi per assistere un congiunto lavoratore, in situazione di handicap grave, che fruiva per sé stesso della L.104/92. Il Dipartimento ha chiarito che il congiunto, ove debba assentarsi per svolgere attività nell’interesse del portatore di handicap grave, ma che non ne richiedano la presenza, può disporre dei permessi anche nelle giornate in cui il disabile si rechi regolarmente al lavoro.

Poiché l’apparato burocratico amministrativo dello Stato ha subito le conseguenze del coronovirus, è utile ricordare la possibilità di accedere ad una “certificazione provvisoria” dello stato di handicap in connotazione di gravità. Tale attestazione può essere rilasciata da un medico della ASL specialista nella patologia, asseverando altresì che il disabile ha difficoltà socio-lavorative, di relazione e di situazione. Ovviamente, ove la certificazione provvisoria non venisse poi confermata dalla Commissione medica, i benefici medio tempore ottenuti dovranno essere restituiti.

Prima di concludere il nostro sintetico excursus, merita di essere ricordata la possibilità di anticipare la data di pensionamento qualora si assista (c.d. caregiver) un familiare con accertata connotazione di gravità. Ferma l’opportunità di consultare un qualificato Centro di Assistenza Fiscale, il riferimento normativo è nell’Ape Sociale con 63 anni di età e 30 di contribuzione, avendo attenzione che tale previsione, salvo possibile proroga, scadrà il 31 dicembre 2020, tenendo altresì d’occhio le ormai prossime date di scadenza delle domande, peraltro già pubblicate dall’INPS. Altra possibilità è quella offerta dalla “Quota 41” anni di contribuzione unitamente all’essere un lavoratore “precoce”, ferma nelle due ipotesi la comprovata convivenza con il familiare disabile, da almeno sei mesi. La situazione di emergenza mondiale e nello specifico, nazionale, suggerisce di affrontare i necessari iter amministrativi con ampio anticipo.

Un caro saluto a voi tutti Diego Palazzoli

Scegli gli argomenti che vorresti fossero trattati dall'Avvocato Diego Palazzoli mandandoci le tue richieste per e-mail all'indirizzo convatel.italia@convatec.com: leggerai le risposte sui nostri siti e sulla rivista ConTatto

Blog

Vedi tutto

16/07/2024

Io non sono la mia stomia

una persona seduta a un tavolo con fiori

La storia di Cristina

Fai come Cristina: condividi la tua storia per aiutare gli altri a riprendere il timone della propria vita

Maggiori informazioni

02/07/2024

Io non sono la mia stomia

una donna che indossa gli occhiali

La storia di Chiara

Leggi la storia di Chiara e raccontaci la tua

Maggiori informazioni

11/06/2024

Io non sono la mia stomia

un uomo con i capelli grigi

La storia di Roberto

Lasciati ispirare dalla storia di Roberto e raccontaci la tua

Maggiori informazioni

11/04/2024

Dispositivi convessi

una donna che sorride per la macchina fotografica

Dispositivi_convessi

Simona Facchetti, stomaterapista dell’Ospedale di Rho (Milano) illustra l’uso dei sistemi di raccolta convessi nella gestione delle stomie complesse.

Maggiori informazioni

10/04/2024

Convatec Incontra le Associazioni

un gruppo di persone che tengono in mano un telefono cellulare

Associazione APS

Associazione A.STOM. APS. di Foggia. Per conoscere l'associazione più vicina a casa tua contattaci al numero verde gratuito 800.930.930, dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 17:00

Maggiori informazioni

10/04/2024

Io non sono la mia stomia

un uomo in piedi sulle scale

La storia di Sandro

Fai come Sandro: raccontaci la tua storia per aiutare gli altri a riprendere il "timone" della tua vita

Maggiori informazioni

03/04/2024

Io non sono la mia stomia

un uomo in attrezzatura da sci su una montagna innevata

La storia di Mauro

Leggi la storia di Mauro e condividi la tua: puoi aiutare gli altri a riprendere il timone della propria vita

Maggiori informazioni

02/04/2024

Io non sono la mia stomia

un paio di uomini in posa per la macchina fotografica

La storia di Mauro

Leggi la storia di Mauro e raccontaci la tua

Maggiori informazioni

02/04/2024

Io non sono la mia stomia

una persona seduta su una roccia vicino all'acqua

La storia di Loredana

Io non sono la mia stomia - Leggi la storia di Loredana e raccontaci la tua

Maggiori informazioni

26/03/2024

Rivista ConTatto

un gruppo di persone sorridenti

Nuovo numero ConTatto.

ConTatto® è la rivista online dedicata al mondo della stomia.

Maggiori informazioni

25/03/2024

Io non sono la mia stomia

un gruppo di persone che si tengono per mano

La storia di Cinzia

leggi la storia di Cinzia e mandaci la tua

Maggiori informazioni

21/03/2024

Io non sono la mia stomia

una donna con i capelli lunghi

La storia di Anna

Leggi la storia di Anna e condividi la tua!

Maggiori informazioni
Vedi tutto

Stai per lasciare convatec.com

Questo sito Internet può fornire link o riferimenti ad altri siti, ma Convatec non ha alcuna responsabilità per il contenuto di tali siti e non sarà responsabile per eventuali danni o lesioni derivanti da tale contenuto. I link ad altri siti sono forniti solo per comodità agli utenti di questo sito Internet.

Continuare?