Vuoi passare al contenuto? Vai ai contenuti
Convatec Group Contact Us Brasil Brasil United States (English) United States (English) Estados Unidos (Español) Estados Unidos (Español) Argentina Argentina Canada (English) Canada (English) Canada (Français) Canada (Français) Chile Chile Colombia Colombia Ecuador Ecuador México México Perú Perú Belize Belize Guyana Guyana Jamaica Jamaica Venezuela Venezuela Costa Rica Costa Rica Curaçao Curaçao República Dominicana República Dominicana Guatemala Guatemala Honduras Honduras Nicaragua Nicaragua Panamá Panamá Puerto Rico Puerto Rico Suriname Suriname El Salvador El Salvador United Kingdom United Kingdom France France Deutschland Deutschland Italia Italia Україна Україна België België Česko Česko Danmark Danmark España España Ireland Ireland Nederland Nederland Norge Norge Österreich Österreich Polska Polska Schweiz (Deutsch) Schweiz (Deutsch) Slovensko Slovensko Suisse (Français) Suisse (Français) Suomi Suomi Sverige Sverige Türkiye Türkiye Ελλάδα Ελλάδα Россия Россия Bosna i Hercegovina Bosna i Hercegovina България България Eesti Eesti Hrvatska Hrvatska Magyarország Magyarország Ísland Ísland Lietuva Lietuva Latvija Latvija Северна Македонија Северна Македонија Malta Malta România România Srbija Srbija Slovenija Slovenija الإمارات العربية المتحدة الإمارات العربية المتحدة البحرين البحرين مصر مصر ישראל ישראל ایران ایران الأردن الأردن عُمان عُمان قطر قطر پاکستان پاکستان لبنان لبنان الكويت الكويت المملكة العربية السعودية المملكة العربية السعودية Suid-Afrika Suid-Afrika العراق العراق New Zealand New Zealand 日本 日本 Australia Australia India India Malaysia Malaysia Singapore Singapore 대한민국 대한민국 中国大陆 中国大陆 中国台湾 中国台湾 ไทย ไทย Indonesia Indonesia Việt Nam Việt Nam Philippines Philippines Hong Kong SAR China (English) Hong Kong SAR China (English) 中国香港特别行政区 (中文(简体,中国香港特别行政区)) 中国香港特别行政区 (中文(简体,中国香港特别行政区))
False /oidc-signin/it-it/ Convatec Group Contact Us Brasil Brasil United States (English) United States (English) Estados Unidos (Español) Estados Unidos (Español) Argentina Argentina Canada (English) Canada (English) Canada (Français) Canada (Français) Chile Chile Colombia Colombia Ecuador Ecuador México México Perú Perú Belize Belize Guyana Guyana Jamaica Jamaica Venezuela Venezuela Costa Rica Costa Rica Curaçao Curaçao República Dominicana República Dominicana Guatemala Guatemala Honduras Honduras Nicaragua Nicaragua Panamá Panamá Puerto Rico Puerto Rico Suriname Suriname El Salvador El Salvador United Kingdom United Kingdom France France Deutschland Deutschland Italia Italia Україна Україна België België Česko Česko Danmark Danmark España España Ireland Ireland Nederland Nederland Norge Norge Österreich Österreich Polska Polska Schweiz (Deutsch) Schweiz (Deutsch) Slovensko Slovensko Suisse (Français) Suisse (Français) Suomi Suomi Sverige Sverige Türkiye Türkiye Ελλάδα Ελλάδα Россия Россия Bosna i Hercegovina Bosna i Hercegovina България България Eesti Eesti Hrvatska Hrvatska Magyarország Magyarország Ísland Ísland Lietuva Lietuva Latvija Latvija Северна Македонија Северна Македонија Malta Malta România România Srbija Srbija Slovenija Slovenija الإمارات العربية المتحدة الإمارات العربية المتحدة البحرين البحرين مصر مصر ישראל ישראל ایران ایران الأردن الأردن عُمان عُمان قطر قطر پاکستان پاکستان لبنان لبنان الكويت الكويت المملكة العربية السعودية المملكة العربية السعودية Suid-Afrika Suid-Afrika العراق العراق New Zealand New Zealand 日本 日本 Australia Australia India India Malaysia Malaysia Singapore Singapore 대한민국 대한민국 中国大陆 中国大陆 中国台湾 中国台湾 ไทย ไทย Indonesia Indonesia Việt Nam Việt Nam Philippines Philippines Hong Kong SAR China (English) Hong Kong SAR China (English) 中国香港特别行政区 (中文(简体,中国香港特别行政区)) 中国香港特别行政区 (中文(简体,中国香港特别行政区))

Proteggere la cute peristomale: l'importanza della scelta del sistema di raccolta

22/01/2024
una persona seduta su una sedia ;

Federico Massaro, stomaterapista dell’Ospedale Sant’Andrea di Roma, illustra l’importanza di individuare il sistema di raccolta più adatto alle proprie esigenze per gestire correttamente la stomia e gli aspetti psicologici che ne conseguono.

 

Innanzitutto la scelta del dispositivo dipende principalmente dal tipo di stomia (colostomia, ileostomia o urostomia); dal tipo di addome (flaccido o globoso; regolare o se presenta delle pliche cutanee) e dalle condizioni della cute peristomale (se sono presenti punti di sutura, soprattutto nell’immediato post-operatorio).

In particolare, se sono presenti arrossamenti, oltre ad individuare il sistema di raccolta più adatto alle proprie esigenze, è fondamentale l’utilizzo di accessori atti a favorire la guarigione. In ordine: innanzitutto bisogna stabilire se sia opportuno adoperare un sistema a due pezzi, in cui placca e sacca sono separati e si agganciano tramite una flangia di plastica o un adesivo in schiuma, o un sistema monopezzo, in cui sacca e placca sono integrate.

 

L’obiettivo della scelta del sistema di raccolta è ovviamente, garantire una migliore qualità di vita alla persona stomizzata. Tendenzialmente la scelta di un sistema a due pezzi è consigliabile nel caso in cui sia necessario non “stressare” la cute poiché, quando si effettua il cambio della sacca, la placca può restare in situ (in genere, fino a 3 giorni). La scelta di un sistema monopezzo invece, è più indicata per chi ha uno stile di vita attivo e preferisca sostituire la sacca in un’unica soluzione; potremmo genericamente quindi definirla più “igienica”. Un fattore spesso sottovalutato nella scelta del dispositivo è l’alimentazione: l’assunzione di determinati alimenti può causare una maggior produzione di aria che potrebbe “comprimere” la sacca, in questo caso, un sistema monopezzo potrebbe non essere la scelta migliore. Tra i dispositivi per stomia è importante poi distinguere tra sistemi piani e sistemi convessi. I primi sono da preferire nel caso in cui la stomia sporga rispetto al piano cutaneo; i secondi sono da utilizzare quando la stomia si trova a filo o sia retratta rispetto al piano cutaneo.

 

Questo tipo di sistema, infatti, presenta una curvatura sulla barriera cutanea necessaria ad esercitare pressione sull’addome e favorire l’estroflessione della stomia, nell’ottica di ridurre il rischio di infiltrazioni che possono compromettere la tenuta della sacca. Questa convessità può essere rigida o più morbida: la scelta di una tipologia rispetto all’altra dipende non solo da quanta pressione sia necessario esercitare sulla cute, ma anche dalle preferenze del paziente; alcune persone ritengono che una convessità più rigida offra loro maggiori sicurezza, altre invece si sentono a loro agio con una convessità più morbida che segue il loro profilo addominale e i loro movimenti. È una scelta molto soggettiva, ma per la mia esperienza posso dire che tendenzialmente il 90% delle persone vuole e cerca un sistema un po’ più morbido perché lo sente “meno estraneo”. I dispositivi convessi possono essere utilizzati anche nel post operatorio.

In questa delicata fase, in cui sono presenti i punti di sutura e, in caso di urostomia anche i cateterini, tuttavia è importante scegliere un sistema in cui la placca sia un po’ più grande e le cui dimensioni siano ridotte quando questi saranno rimossi.

 

L’utilizzo degli accessori

La scelta del sistema di raccolta più adatto è sicuramente il primo passo per una corretta gestione della stomia, anche se da sola potrebbe non essere sufficiente per mantenere integra la cute.

Ecco allora che ci vengono d’aiuto gli accessori. Tra gli accessori più importanti sono da annoverare il film protettivo e il rimuovi adesivo. La premessa di base è comunque considerare la sede in cui viene confezionata la stomia che andrebbe posizionata in un punto facile da gestire qualsiasi postura si assuma (in piedi, semiseduto, sdraiato). Quando ciò non avviene è molto probabile che si presentino delle irregolarità cutanee che rendono difficoltosa la gestione generale dello stoma. (gli anelli o la pasta protettiva in questi casi possono essere utili). Senz’altro infine da non trascurare è che il paziente sia seguito nel modo migliore per gestire autonomamente la stomia.

 

Nella mia esperienza, il primo fondamentale obiettivo è che, dopo un intervento demolitivo come quello che porta al confezionamento della stomia, la persona possa rimettersi al più presto in piedi. Il primo consiglio è quindi di comprendere se il paziente riesce a stare in piedi davanti allo specchio e se riesce autonomamente a sostituire la sacca. L’utilizzo di un monopezzo semplifica l’istruzione alla gestione considerando che richiede meno passaggi per l’applicazione/rimozione. Nel caso che un paziente non fosse autonomo sarà invece indispensabile dare le giuste informazioni al caregiver (la persona che se ne prende cura) ovvero quella di applicare la barriera cutanea dal basso verso l’alto in modo tale che aderisca al meglio possibile alla cute. Un suggerimento è anche riscaldare la placca con le mani che di fatto contribuisce ad un’adesione migliore.

 

Nel corso degli anni ho assistito diversi pazienti stomizzati e sono rimasto colpito da uno in particolare, piuttosto avanti negli anni, che era davvero atterrito dal dover gestire una ileostomia confezionata in urgenza. Alla fine, con tempo e pazienza, siamo riusciti a tranquillizzarlo facendogli capire che il presidio gli avrebbe consentito di tornare a condurre una vita normale, esattamente come faceva prima.

A tutti i pazienti dico sempre che è difficile avere a che fare con gli effluenti, che nella testa di ciascuno di noi sono solamente rifiuti e, probabilmente, nessuno ha mai pensato di doverci convivere. Mi vengono però in mente le parole di De Andrè: “Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori”: senza i nostri rifiuti organici non potremmo vivere. Forse comprendere realmente cosa significa questa frase potrebbe farci cambiare davvero la prospettiva sulla completa gestione della stomia.

A tutti i miei colleghi dico che bisogna rapportarsi alle persone con pazienza e comprensione rispettandone sempre i tempi: ognuno è diverso e affronta le situazioni a suo modo, ma ognuno ha dentro di sé la possibilità di superare e gestire situazione complicate.

Blog

Vedi tutto

11/04/2024

Dispositivi convessi

una donna che sorride per la macchina fotografica

Dispositivi_convessi

Simona Facchetti, stomaterapista dell’Ospedale di Rho (Milano) illustra l’uso dei sistemi di raccolta convessi nella gestione delle stomie complesse.

Maggiori informazioni

10/04/2024

Convatec Incontra le Associazioni

un gruppo di persone che tengono in mano un telefono cellulare

Associazione APS

Associazione A.STOM. APS. di Foggia. Per conoscere l'associazione più vicina a casa tua contattaci al numero verde gratuito 800.930.930, dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 17:00

Maggiori informazioni

10/04/2024

Io non sono la mia stomia

un uomo in piedi sulle scale

Rivista ConTatto

Fai come Sandro: raccontaci la tua storia per aiutare gli altri a riprendere il "timone" della tua vita

Maggiori informazioni

03/04/2024

Comunicato stampa

logo, nome dell'azienda

Convatec lancia Esteem Body™ con Leak Defence™

Gamma completa di dispositivi monopezzo convessi soft di ultima generazione

Maggiori informazioni

03/04/2024

Io non sono la mia stomia

un uomo in attrezzatura da sci su una montagna innevata

La storia di Mauro

Leggi la storia di Mauro e condividi la tua: puoi aiutare gli altri a riprendere il timone della propria vita

Maggiori informazioni

02/04/2024

Io non sono la mia stomia

un paio di uomini in posa per la macchina fotografica

La storia di Mauro

Leggi la storia di Mauro e raccontaci la tua

Maggiori informazioni

02/04/2024

Io non sono la mia stomia

una persona seduta su una roccia vicino all'acqua

La storia di Loredana

Io non sono la mia stomia - Leggi la storia di Loredana e raccontaci la tua

Maggiori informazioni

26/03/2024

Rivista ConTatto

un gruppo di persone che sorridono

Nuovo numero ConTatto.

ConTatto® è la rivista online dedicata al mondo della stomia.

Maggiori informazioni

25/03/2024

Io non sono la mia stomia

un gruppo di persone che si tengono per mano

La storia di Cinzia

leggi la storia di Cinzia e mandaci la tua

Maggiori informazioni

21/03/2024

Io non sono la mia stomia

una donna con i capelli lunghi

La storia di Anna

Leggi la storia di Anna e condividi la tua!

Maggiori informazioni

21/03/2024

Io non sono la mia stomia

una persona seduta a una scrivania

La storia di Valentina

Leggi la storia di Valentina e condividi la tua

Maggiori informazioni

20/03/2024

Ileostomia

la mano di un bambino con un dito puntato verso di essa

Che cos'è l'ileostomia

Consigli e suggerimenti utili per gestire l'ileostomia

Maggiori informazioni
Vedi tutto

Stai per lasciare convatec.com

Questo sito Internet può fornire link o riferimenti ad altri siti, ma Convatec non ha alcuna responsabilità per il contenuto di tali siti e non sarà responsabile per eventuali danni o lesioni derivanti da tale contenuto. I link ad altri siti sono forniti solo per comodità agli utenti di questo sito Internet.

Continuare?

Supporto
Contattaci
Convatec si impegna a mostrare sempre le informazioni e i dati più recenti, quindi le nostre pagine Web vengono continuamente riviste e aggiornate per garantire che dispongano delle informazioni più aggiornate e pertinenti