Vuoi passare al contenuto? Vai ai contenuti
Convatec Group Contact Us Brasil Brasil United States (English) United States (English) Estados Unidos (Español) Estados Unidos (Español) Argentina Argentina Canada (English) Canada (English) Canada (Français) Canada (Français) Chile Chile Colombia Colombia Ecuador Ecuador México México Perú Perú Belize Belize Guyana Guyana Jamaica Jamaica Venezuela Venezuela Costa Rica Costa Rica Curaçao Curaçao República Dominicana República Dominicana Guatemala Guatemala Honduras Honduras Nicaragua Nicaragua Panamá Panamá Puerto Rico Puerto Rico Suriname Suriname El Salvador El Salvador United Kingdom United Kingdom France France Deutschland Deutschland Italia Italia Україна Україна België België Česko Česko Danmark Danmark España España Ireland Ireland Nederland Nederland Norge Norge Österreich Österreich Polska Polska Schweiz (Deutsch) Schweiz (Deutsch) Slovensko Slovensko Suisse (Français) Suisse (Français) Suomi Suomi Sverige Sverige Türkiye Türkiye Ελλάδα Ελλάδα Россия Россия Bosna i Hercegovina Bosna i Hercegovina България България Eesti Eesti Hrvatska Hrvatska Magyarország Magyarország Ísland Ísland Lietuva Lietuva Latvija Latvija Северна Македонија Северна Македонија Malta Malta România România Srbija Srbija Slovenija Slovenija الإمارات العربية المتحدة الإمارات العربية المتحدة البحرين البحرين مصر مصر ישראל ישראל ایران ایران الأردن الأردن عُمان عُمان قطر قطر پاکستان پاکستان لبنان لبنان الكويت الكويت المملكة العربية السعودية المملكة العربية السعودية Suid-Afrika Suid-Afrika العراق العراق New Zealand New Zealand 日本 日本 Australia Australia India India Malaysia Malaysia Singapore Singapore 대한민국 대한민국 中国大陆 中国大陆 中国台湾 中国台湾 ไทย ไทย Indonesia Indonesia Việt Nam Việt Nam Philippines Philippines Hong Kong SAR China (English) Hong Kong SAR China (English) 中国香港特别行政区 (中文(简体,中国香港特别行政区)) 中国香港特别行政区 (中文(简体,中国香港特别行政区))
False /oidc-signin/it-it/ Convatec Group Contact Us Brasil Brasil United States (English) United States (English) Estados Unidos (Español) Estados Unidos (Español) Argentina Argentina Canada (English) Canada (English) Canada (Français) Canada (Français) Chile Chile Colombia Colombia Ecuador Ecuador México México Perú Perú Belize Belize Guyana Guyana Jamaica Jamaica Venezuela Venezuela Costa Rica Costa Rica Curaçao Curaçao República Dominicana República Dominicana Guatemala Guatemala Honduras Honduras Nicaragua Nicaragua Panamá Panamá Puerto Rico Puerto Rico Suriname Suriname El Salvador El Salvador United Kingdom United Kingdom France France Deutschland Deutschland Italia Italia Україна Україна België België Česko Česko Danmark Danmark España España Ireland Ireland Nederland Nederland Norge Norge Österreich Österreich Polska Polska Schweiz (Deutsch) Schweiz (Deutsch) Slovensko Slovensko Suisse (Français) Suisse (Français) Suomi Suomi Sverige Sverige Türkiye Türkiye Ελλάδα Ελλάδα Россия Россия Bosna i Hercegovina Bosna i Hercegovina България България Eesti Eesti Hrvatska Hrvatska Magyarország Magyarország Ísland Ísland Lietuva Lietuva Latvija Latvija Северна Македонија Северна Македонија Malta Malta România România Srbija Srbija Slovenija Slovenija الإمارات العربية المتحدة الإمارات العربية المتحدة البحرين البحرين مصر مصر ישראל ישראל ایران ایران الأردن الأردن عُمان عُمان قطر قطر پاکستان پاکستان لبنان لبنان الكويت الكويت المملكة العربية السعودية المملكة العربية السعودية Suid-Afrika Suid-Afrika العراق العراق New Zealand New Zealand 日本 日本 Australia Australia India India Malaysia Malaysia Singapore Singapore 대한민국 대한민국 中国大陆 中国大陆 中国台湾 中国台湾 ไทย ไทย Indonesia Indonesia Việt Nam Việt Nam Philippines Philippines Hong Kong SAR China (English) Hong Kong SAR China (English) 中国香港特别行政区 (中文(简体,中国香港特别行政区)) 中国香港特别行政区 (中文(简体,中国香港特别行政区))

Perché è necessario confezionare una stomia?

22/01/2024
a doctor and a patient ;

Leonardo Ruvituso, stomaterapista dell’Ospedale Villa Sofia-Cervello di Palermo, spiega che cos’è una stomia e quali sono le cause che ne determinano il confezionamento

 

La parola stomia deriva dal greco e significa “bocca-apertura”. In medicina per stomia si intende un abboccamento chirurgico di un viscere cavo sulla superficie cutanea per ottenere una comunicazione con l’ambiente esterno dal quale permettere l’eliminazione degli effluenti quando le naturali aperture anatomiche sono affette da una malattia e/o un trauma e, pertanto, non utilizzabili. Una stomia viene confezionata quando la funzionalità viene compromessa da una patologia che può essere di natura neoplastica o di natura infiammatoria con l’obiettivo di:

  •   introdurre sostanze ai fini nutrizionali o terapeutici
  •   derivare esternamente il contenuto viscerale.

 

Differenti possono essere le indicazioni che inducono al confezionamento di una stomia. I casi in cui viene confezionata sono:

  •   rimozione degli organi deputati alla continenza (come lo sfintere e retto o vescica) senza possibilità di ricostruzione per assicurare la continuità viscerale;
  •   condizioni generali di salute del paziente che non permettono interventi resettivi maggiori;
  •   impossibilità di effettuare un’anastomosi diretta;
  •   evitare temporaneamente il passaggio di materiale enterico in corrispondenza di anastomosi a rischio, o in seguito a lesioni coliche o rettali, traumi penetranti o di origine iatrogena per permettere la completa guarigione;
  •   stati di sepsi pelvi-perianali e fistola perianali ed extrasfinteriche o retto vaginali per permettere la chiusura dell’orifizio;
  •   incontinenze gravi;
  •   malformazioni congenite con atresia o stenosi ano-rettali;
  •   proctiti attiniche;
  •   evitare episodi di occlusione in corso di trattamenti neoadiuvanti per neoplasie substenosanti.

Una stomia può essere definitiva, in caso di necessità di esclusione permanente del transito intestinale, o temporanea il cui transito verrà ripristinato una volta risolta la causa. Derivando all’esterno il transito intestinale, le stomie di fatto defunzionalizzano il tratto a valle. Vengono pertanto confezionate quanto si voglia proteggere un’anastomosi eseguita sul tratto ileale a valle o sul tratto colon rettale o deiscenza anastomotiche, oppure in caso di ostruzione o perforazione dovute a neoplasie, traumi o processi infiammatori e lesioni ischemiche, poliposi familiare, o per altra patologia tumorale del grosso intestino o, ancora, in casi di traumi con o senza perforazione o di malformazioni che impediscono il regolare transito intestinale, anche in caso di megacolon tossico oppure alla fase iperacuta della rettocolite ulcerosa vi è l’indicazione al confezionamento.

 

L’assistenza al paziente stomizzato coinvolge tutti gli aspetti, sono fondamentali le azioni informative che si basano su nozioni sulla prevenzione, educazione e riabilitazione migliorando l’adattamento ad una nuova vita e la presa in carico dallo stomaterapista sull’assistenza deve essere totale. Il confezionamento di uno stomia comporta la creazione di una nuova funzione escretoria, modificando lo schema corporeo che il paziente deve imparare ad accettare e gestire.

 

Il paziente stomizzato si trova senza un’importantissima funzione fisiologica che dovrà imparare a controllare con modalità diverse e con l’ausilio di protesi esterne e a gestire la nuova situazione che si è creata. Infatti, lo stoma deve essere considerato un nuovo organo che, sprovvisto di terminazione nervose e muscolari e di sfintere, cioè di un anello che ne permette la chiusura, non può essere controllato volontariamente e che entra a far parte della propria vita e del proprio corpo con influenza negativa sulla psiche. Come tale, deve essere accettata a livello mentale, poi gestita e curata.

 

La persona stomizzata si troverà a svolgere funzioni corporali con modalità nuove, senza possibilità di controllo autonomo come avveniva in passato e con l’aiuto iniziale di una figura esterna. Sara compito dello stomaterapista spiegare la nuova condizione ed assisterla per superare una situazione di difficile adattabilità. Dovrà comprendere il problema e la situazione di patologia di quel paziente ed aiutarlo per un migliore adattamento sociale, fargli superare il timore per il cambiamento del proprio corpo, la depressione della perdita dei valori sociali, professionali, familiari e sessuali.

 

Attraverso un’adeguata informazione ed il supporto è possibile il reinserimento nella società, aiutandolo a riconquistare un adeguato grado di autostima ed una qualità di vita soddisfacente. Negli anni si è registrato un evoluzione assistenziale e terapeutica con ottimi risultati sul miglioramento della qualità di vita delle persone stomizzate, miglioramento dovuta alla qualificazione professionale, grazie al possesso di nozioni metodologiche, tecniche e relazionali da utilizzare in ambito clinico organizzativo, organizzando l’assistenza secondo modelli gestionali e multi professionali avvalendosi di strumenti come linee guida, protocolli e procedure e percorsi clinici assistenziali.

 

La creazione di un percorso clinico assistenziale permette la presa in carica totale, dalla prevenzione alla riabilitazione tutto ciò permette un netto miglioramento della qualità di vita della persona stomizzata.

 

Contatta lo stomaterapista Leonardo Ruvituso

Telefono: 3371887874

Blog

Vedi tutto

02/07/2024

Io non sono la mia stomia

una donna che indossa gli occhiali

La storia di Chiara

Leggi la storia di Chiara e raccontaci la tua

Maggiori informazioni

11/06/2024

Io non sono la mia stomia

un uomo con i capelli grigi

La storia di Roberto

Lasciati ispirare dalla storia di Roberto e raccontaci la tua

Maggiori informazioni

11/04/2024

Dispositivi convessi

una donna che sorride per la macchina fotografica

Dispositivi_convessi

Simona Facchetti, stomaterapista dell’Ospedale di Rho (Milano) illustra l’uso dei sistemi di raccolta convessi nella gestione delle stomie complesse.

Maggiori informazioni

10/04/2024

Convatec Incontra le Associazioni

un gruppo di persone che tengono in mano un telefono cellulare

Associazione APS

Associazione A.STOM. APS. di Foggia. Per conoscere l'associazione più vicina a casa tua contattaci al numero verde gratuito 800.930.930, dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 17:00

Maggiori informazioni

10/04/2024

Io non sono la mia stomia

un uomo in piedi sulle scale

Rivista ConTatto

Fai come Sandro: raccontaci la tua storia per aiutare gli altri a riprendere il "timone" della tua vita

Maggiori informazioni

03/04/2024

Io non sono la mia stomia

un uomo in attrezzatura da sci su una montagna innevata

La storia di Mauro

Leggi la storia di Mauro e condividi la tua: puoi aiutare gli altri a riprendere il timone della propria vita

Maggiori informazioni

02/04/2024

Io non sono la mia stomia

un paio di uomini in posa per la macchina fotografica

La storia di Mauro

Leggi la storia di Mauro e raccontaci la tua

Maggiori informazioni

02/04/2024

Io non sono la mia stomia

una persona seduta su una roccia vicino all'acqua

La storia di Loredana

Io non sono la mia stomia - Leggi la storia di Loredana e raccontaci la tua

Maggiori informazioni

26/03/2024

Rivista ConTatto

un gruppo di persone che sorridono

Nuovo numero ConTatto.

ConTatto® è la rivista online dedicata al mondo della stomia.

Maggiori informazioni

25/03/2024

Io non sono la mia stomia

un gruppo di persone che si tengono per mano

La storia di Cinzia

leggi la storia di Cinzia e mandaci la tua

Maggiori informazioni

21/03/2024

Io non sono la mia stomia

una donna con i capelli lunghi

La storia di Anna

Leggi la storia di Anna e condividi la tua!

Maggiori informazioni

21/03/2024

Io non sono la mia stomia

una persona seduta a una scrivania

La storia di Valentina

Leggi la storia di Valentina e condividi la tua

Maggiori informazioni
Vedi tutto

Stai per lasciare convatec.com

Questo sito Internet può fornire link o riferimenti ad altri siti, ma Convatec non ha alcuna responsabilità per il contenuto di tali siti e non sarà responsabile per eventuali danni o lesioni derivanti da tale contenuto. I link ad altri siti sono forniti solo per comodità agli utenti di questo sito Internet.

Continuare?